SILVIA LELLI e ROBERTO MASOTTI. Musiche

a cura di Marco Pierini, catalogo Silvana Editoriale

 

GALLERIA NAZIONALE DELL’UMBRIA (corso Pietro Vannucci, 19) PERUGIA

 

DAL 1° LUGLIO AL 25 SETTEMBRE 2016

Orari: da martedì a domenica, 8.30-19.30; lunedì 12.00-19.30

Informazioni: Tel. 075.58668415; gan-umb@beniculturali.it

 

Biglietti

Intero: 8.00 euro

Ridotto: 4.00 euro

Il biglietto della Galleria comprende l’ingresso alla mostra

 

 

La mostra presenta 75 immagini in bianco e nero scattate

da grandi interpreti della fotografia di musica in Italia: Lelli e Masotti

La rassegna rientra nel programma de Il Jazz va al museo che porterà nove concerti nella sala Podiani della Galleria Nazionale dell’Umbria dove tra l’altro sono installate 7 grandi “pale”, ovvero ingrandimenti di altrettante foto scelte per condensare l’effetto dirompente e allargato di Musiche.

La Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, scrigno di una delle collezioni d’arte antica più importanti d’Italia, sotto la guida del nuovo direttore Marco Pierini, apre le proprie sale alla musica attraverso la collaborazione con Umbria Jazz e Trasimeno Music Festival. 

Si parte il 1° luglio 2016 con Musiche, un viaggio nel mondo della musica in 80 immagini, in bianco e nero, scattate da Silvia Lelli e Roberto Masotti, tra i maggiori interpreti della fotografia di musica in Italia, a lungo fotografi ufficiali del Teatro alla Scala di Milano.

La mostra, in programma fino al 25 settembre, coprodotta con Trasimeno Music Festival e con Umbria Jazz, è incentrata sull’esecuzione musicale e ripercorre, per tappe salienti, la storia della musica, sia quella classica, jazz o di ricerca, suonata dal vivo in Italia dalla fine degli anni Sessanta in avanti. Silvia Lelli e Roberto Masotti hanno rivolto fin dai loro esordi un occhio attento e ficcante alla performance musicale, bloccando in immagini esemplari l’intensità dell’azione, la forza del gesto che si esplica sul palco. La selezione che qui si presenta è ordinata senza alcuna gerarchia. “Non più musica alta e bassa – scrivono gli autori – seria, leggera, pesante, ma compresenza attiva nel paesaggio musicale che vive attorno a noi. Non c’è volontà di catalogazione, di elenco, di tassonomia, c’è una serie che si compone e si scompone, un percorso personale ed evocativo che ricorda momenti inesorabilmente fissati”.

Negli scatti di Lelli e Masotti si riconoscono i protagonisti di questa avventura, da Demetrio Stratos, grande sperimentatore vocale, ai più celebrati musicisti jazz, quali Astor Piazzolla, Keith Jarrett, Jan Garbarek, Miles Davis, ai maestri della musica classica, quali Mitislav Rostropovich, Leonard Bernstein, Maurizio Pollini, ritratti all’interno della Scala di Milano.

Completa il percorso il video Musiche revisted (10’) che si basa sui materiali presenti in mostra come su altri estratti dal ricco archivio di Silvia Lelli e Roberto Masotti. Il montaggio video è a cura di Gianluca Lo Presti / MammaFotogramma mentre quello sonoro è stato realizzato da Massimo Falascone

Il jazz va al museo, progetto elaborato per il museo da Umbria Jazz, proporrà inoltre una serie di nove concerti – in programma tutti i giorni a mezzogiorno, da sabato 9 a domenica 17 luglio – nella sala Podiani della Galleria Nazionale dell’Umbria, uno degli spazi più prestigiosi ed evocativi della città.

 

Grazie all’accordo stipulato tra la Galleria e i due festival, tutti gli appassionati di musica, oltre che di fotografia, che si presenteranno alla Galleria Nazionale dell’Umbria con il biglietto di qualsiasi concerto del Trasimeno Music Festival (dal 27 giugno al 10 luglio) e di Umbria Jazz 2016 (dal 1° al 24 luglio) potranno visitare le collezioni del museo e la mostra pagando il solo ingresso ridotto (€ 4,00).